Keshe Foundation Space Ship Institute Italia parla Italiano

‘Keshe Foundation Space Ship Institute Italia’ presenta un’occasione davvero ghiotta

C’era una volta il Keshe Foundation Space Ship Institute (in Italia)… e c’erano centinaia d’ore di video-lezione e centinaia di pagine che descrivevano la Tecnologia MaGravs del Dr. Keshe. Tutte tassativamente in lingua Inglese.

Oggi, però, le cose sono cambiate. Se anche tu vivi nella curiosità di conoscere la Tecnologia Keshe come si deve, sappi che lunedì 21 marzo 2016 Keshe Foundation Space Ship Institute Italia ha avviato un corso online annuale durante il quale potremo tutti finalmente conoscere il pensiero del Dr. Keshe (e anche quelli di Ighina, Marconi, Tesla e molti altri).

La novità?

Il corso è in lingua italiana!

Leggi di seguito il comunicato stampa relativo alla presentazione di domenica 20 marzo 2016.
In questa pagina del sito dello Space Ship Institute puoi anche iscriverti subito al corso (istruzioni per la compilazione: nella prima schermata del processo d’inscrizione – scritto in Inglese – viene chiesta la ‘signature’: in pratica ‘Nome + Cognome’ di chi vuole iscriversi al corso. Inserendoli si sottoscrive il trattato di pace sul quale la Keshe Foundation fonda tutto il proprio operato. Nella seconda schermata è richiesta la compilazione di tre campi. Ci risulta che nel primo vada scritto il codice BIC/SWIFT della Banca che invia il bonifico, nel secondo il numero di conto corrente dal quale viene inviato e nel terzo il numero CRO del bonifico stesso. La necessità di compilare i primi due campi sembra strana anche a noi, ma per ora questo è tutto ciò che sappiamo. L’importo minimo per accedere al corso è di 150 Euro e sembra che il modo migliore per versarlo sia l’utilizzo di un bonifico SEPA, effettuabile in qualsiasi banca).
Se invece non sai ancora cos’è la Tecnologia MaGravS, puoi leggere cosa c’è scritto qui.

Giovanni Lapadula presenta il corso e il corpo insegnante

Gli streaming della presentazione sono accessibili ai seguenti indirizzi:

Comunicato stampa di ‘Keshe Foundation Space Ship Institute Italia’

Carissimi amici,

è con vero piacere e onore che annuncio la presentazione al pubblico della KF SSI ITALY (Keshe Foundation  – Space Ship Institute Italia) alla presenza dello staff completo degli insegnanti.

L’appuntamento è per domenica 20 marzo 2016 alle ore 17.30 presso il polo logistico sito in via Andria 208/A a Barletta, Cap 76121. L’ingresso al Meeting è gratuito, ma sottoposto alla disponibilità dei posti in sala.

Finalmente la Tecnologia Keshe potrà essere studiata e compresa in lingua italiana grazie a insegnanti estremamente qualificati in fisica, alchimia, astrologia con cenni di astrofisica, medicina, antropologia e non solo.

Presenteremo anche gli insegnamenti di Marconi, Tesla e Ighina e li integreremo con le conoscenze del Dr. Keshe sui campi Magneto-Gravitazionali e sul Plasma.

Il Dr. Keshe, volendo agevolare gli Italiani per lo sforzo sin qui profuso, ha stabilito una donazione annua minima per l’iscrizione al corso di appena cento Euro (più un forfait di 50 Euro per le spese). Ovviamente importi superiori saranno bene accetti, ci permetteranno di ampliare il corpo insegnante e investire nella ricerca.

L’apertura dei corso annuale avrà luogo online il 21 marzo 2016 alle ore 10.00. Tutti i dettagli saranno specificati nel corso della manifestazione.

Spero vivamente che possiate tutti partecipare al meeting: l’Italia è a un punto di svolta e ci sono molte informazioni che è importante conosciate.

Grazie per la vostra attenzione,

Giovanni Lapadula
KF SSI ITALY

Contenuto delle lezioni

Allego quanto segue a puro esempio esplicativo. Non c’è alcuna pretesa di completezza, sono semplicemente appunti che ho preso assistendo alla prima lezione del corso italiano. Avendoli scritti per me stesso, ho omesso tutte le informazioni delle quali ero già al corrente. I tagli – visto che da tutta la vita faccio ricerche simili – sono stati molti, tuttavia ritengo che, in questa pagina, scrivere ‘poco’ sia meglio che non farlo affatto, così chi è interessato a partecipare al corso avrà un’idea dettagliata del tipo d’informazioni che si troverà ad acquisire.
Francesco Pandolfi Balbi

Lezione n. 1 del 21 marzo 2016
Corpo umano: parte pesante (sali, etc) = gravitazionale. Parte leggera = magnetica. Basta riequilibrarle e si va a posto.

Nelle batterie delle automobili avviene una reazione chimica. Le reazioni chimiche creano un campo magnetico statico che, in questo caso specifico, trasmette energia ai campi magnetici dinamici relativi al movimento dell’auto.

La parte superiore delle piante attinge alle forze magnetiche, quella inferiore alle gravitazionali.
La loro struttura intermedia (tronco) è quella che serve alle diverse specie per arrivare ad attingere a una specifica energia magnetica.
Le radici attingerebbero alle forze gravitazionali dei pianeti esterni del sistema solare (giganti gassosi), le foglie a quelle magnetiche di quelli più vicini al sole.

Le maree sono determinate dalla pressione del campo magnetico solare che preme su quello terrestre e lo schiaccia. Di giorno c’è quindi pressione, mentre la notte è il campo magnetico terrestre a sollevarsi. Le piante di notte chiudono le foglie per bilanciare questa tendenza.
Le piante crescono la notte non essendo ostacolate dal campo magnetico solare ed essendo favorite da quello terrestre.
Gli insetti attaccano le piante malate percependone la debolezza dei campi magnetici.
I nodi del legno delle piante fanno capire in che modo i campi magnetici (linee esterne) e gravitazionali (linee interne) si sono miscelati dando alla pianta la direzione di crescita.
Le piante sono composte essenzialmente di GaNS di CO2 (infatti internamente sono quasi tutte bianche), quindi se si aggiunge questo GaNS all’acqua e ci si annaffiano le piante, queste crescono meglio e hanno bisogno di molta meno acqua.

Usando un tubo di zinco e uno di rame nano-trattato, facendoci scorrere dentro lentamente acqua ricca di minerali, si ottengono ottimi risultati su tutti i tipi di coltura.
Gli insetti si muovono leggendo i campi Magrav. Se si sposta un alveare, le api lo ritrovano ovunque e immediatamente. Questa caratteristica è utilissima: se si spruzza del GaNS su una pianta, gli insetti la percepiranno come una pianta sana da non attaccare.
Mescolando il 20% d’acqua marina con l’80% d’acqua dolce si ottiene un fertilizzante eccezionale, anche perché l’acqua marina è ricca di aminoacidi che vanno ad alimentare direttamente la pianta, ma non solo (Nota del Trascrittore: al minuto 28 della lezione si parla di diamagnetica, ma il discorso non è chiaro).
Così è possibile decuplicare facilmente la produzione e averla, oltre tutto, biologica e naturale al 100%.

Il grano non naturale è più gonfio, viene bombardato con radiazioni. Il bombardamento altera e indebolisce il campo magnetico del seme impedendo alla pianta di svilupparsi bene.
(Nota del Trascrittore: potremmo dire che la società occidentale è interamente strutturata sulla gravitazione in quanto basata sulla reciproca sottrazione di energia?)
Quando ci cibiamo di questi alimenti, questi campi Magrav deviati entrano nel nostro corpo e ne modificano gli equilibri.
Più il PH è alto, più si va verso il magnetismo. La soda caustica ha PH 14, il GaNS di CO2 ha PH 10. Introducendo campi prevalentemente gravitazionali il nostro corpo comincia a diventare acido con tutte le conseguenze del caso (malattie d’ogni tipo). L’iperacidità è la conseguenza più diretta dell’iper-gravitazionalizzazione del corpo umano.
L’infiammazione stessa è acida, l’organo ammalato è acido.

Affinché la medicina tradizionale ti misuri il PH e cerchi di cambiarlo devi essere ridotto in coma.
Il corpo usa il calcio delle ossa per fare i sali, se mancano.
La soluzione fisiologica è un disastro, c’è solo sale (quindi col cavolo che è fisiologica) ed è acida.
Una volta si usava la talassoterapia (acqua di mare in vena). Faceva miracoli, oggi è proibita. Oltre tutto l’acqua di mare respinge le onde elettromagnetiche.

Non ci sono solo il magnetico e il gravitazionale, ma le loro infinite miscellanee.
(Poco chiaro) Quando generiamo un GaNS, qualunque esso sia, inizialmente esso è sempre di CO2. Poi si differenzia diventando GaNS di CUO, di CH3 e via dicendo. Ciò fa capire qual è il più forte e il più denso.
Dal punto di vista radioattivo è l’opposto: se vogliamo pulire, scremare o filtrare qualcosa, dobbiamo agire usando il GaNS di CH3 o di CUO e molto meno quello di CO2.

Come de-programmare i semi programmati geneticamente: si prendono due vasche concentriche e tra l’una e l’altra si mette del GaNS CUO (ossido di rame). Nella vasca interna si mette acqua normale, nella quale s’immergono i semi per 10 minuti. I semi perdono gli eccessi grazie all’effetto riequilibratore dei GaNS.
Qualsiasi seme contiene vaccini.

Importante è anche capire quanto tempo serve ai GaNS per portare a termine l’azione bilanciante.
Il corpo umano è costituito da aminoacidi. Gran parte del suo sistema Magrav ha a che fare con essi.
La soda caustica è molto magnetica, perciò è un forte riequilibratore.
Quando abbiamo un terreno acido intorno a una pianta ci mettiamo la cenere, dalla quale si ricava la liscivia, dalla quale si ricava la soda. La cenere cambia il PH, così gli insetti non si avvicinano. La calce è calcio, ha una componente magnetica buona. Si mette anche intorno ai pollai. I parassiti stanno alla larga, sentono un campo sano. Invece attaccano le piante che ce l’hanno ‘malato’: anche loro svolgono la propria opera per il bene dell’ambiente.
La cenere ‘alcalinizza’ agevolando la crescita delle piante. I lapilli dei vulcani fanno diventare i terreni basici. Ecco che lo schema risulta universale.

Un atomo d’idrogeno è stato fotografato, ma l’immagine risultante non illustra il suo stato naturale (Nota del Trascrittore: non puoi vedere nulla senza che questo nulla sia connesso e interagisca con altro. Ecco l’importanza dell’ambiente ed ecco l’impossibilità di eseguire misurazioni oggettive e ripetibili, visto che non esistono neanche due condizioni ambientali identiche).
Un atomo è un‘interazione di Magrav.
Se dessimo retta ai dogmi della scienza ufficiale arriveremmo alla pazza conclusione che nel momento in cui si espira si dovrebbe espellere più del doppio di elettroni, protoni e neutroni che si sono inspirati perché si inspira ossigeno – che ha valenza 8 – e si espira CO2 (valenza complessiva 22). Invece quella che avviene è una cessione di energia a tempo zero grazie all’interazione dei campi magnetici.
Il globulo rosso contiene ferritina, componente magnetizzabile, perciò c’è trasmissione d’energia a tempo 0. Questo cambia tutto.
Questo vale per tutto l’esistente: una cosa è l’ossigeno, un’altra il suo campo Magrav ideale, cioè la sua ‘qualità’ magnetica. Quest’ultima possiamo trovarla anche in un’altra sostanza completamente diversa dall’ossigeno, ma essa comunque ci aiuta, ci riequilibra, ci fa guarire perché su di noi esercita lo stesso effetto. Non è la materia a fare la differenza, ma i campi che la caratterizzano.

L’universo è frattale, perciò ciò che avviene nell’atomo avviene nella galassia. Cambia solo la quantità di campi, energie o strati che si creano, non la loro qualità. In frattale è un ciclo che si ripete all’infinito. Anche noi esseri umani impariamo a cicli. Siamo esseri multidimensionali, abbiamo tante dimensioni quante sono le stelle nel cielo.

Se divento anima perdo le limitazioni della personalità e accedo a tutto lo scibile. Ogni persona è una pagina e insieme facciamo il libro della vita.
Cerchiamo sempre di capire qualcosa cercando di coglierne la verità fuori di noi, ma l’azione più rapida e pratica è cercare dentro di sé perché tutto l’universo è proprio lì.
(Nota del Trascrittore: l’osservazione della natura è sufficiente a farci comprendere tutto perché di essa facciamo parte e, osservandola, cogliamo contemporaneamente lei e noi stessi. In essa ‘percepiamo’ la verità, non abbiamo bisogno d’interrogare la mente perché tutto il nostro essere risponde all’unisono).

Sul miele lavora moltissimo la radiazione solare. Se riusciamo a regolarla ed equilibrarla, possiamo neutralizzare qualsiasi tipo di sostanza dannosa.
Il seme di girasole cattura la radioattività, che è una disfunzione del campo magnetico solare (???).
La cenere purifica. La nano-copertura le somiglia molto, in più è prodotta sul rame che uccide anche i batteri.

Conclusioni

Per molte valide ragioni le lezioni sono private. Mi è stato concesso di pubblicare questo materiale per far toccare con mano la ricchezza degli argomenti trattati.

La sensazione che provo ascoltandole è che, finalmente, il mondo ha smesso di volermi prendere per i fondelli e mi tratta con il rispetto che merito. L’entusiasmo monta a dismisura insieme al senso di responsabilità e al desiderio di darmi da fare per rendere migliori sia la mia vita che quelle altrui.

Se il mondo degli uomini ti va stretto, questa potrebbe essere la soglia che fa per te.